Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘rilassamento’

DAL CONFLITTO LA RELAZIONE, DALLA RELAZIONE LA SCELTA – 30 gennaio 2016 Laboratorio introduttivo al percorso

10408751_639903029446837_505336127173489466_n
Diapositiva4

Diapositiva3
Diapositiva3

Diapositiva5
Diapositiva2

Diapositiva11

Le iscrizioni si chiuderanno il giorno
21 gennaio 2016

Calendario e programma degli incontri

Presentazione standard1corretta

LE TECNICHE

nnn
mm

Ciascun incontro si avvarrà di momenti di didattica, momenti di laboratorio in gruppo e scambi di focusing in coppia alla pari.

Al termine sarà rilasciato un attestato per gli usi consentiti.

Per partecipare agli incontri è necessario un colloquio conoscitivo da concordare con le responsabili.

Il colloquio può aver luogo anche via Skype o telefono.

Il corso è a numero chiuso e si rivolge e tutti coloro che desiderano acquisire nuovi strumenti per la cura del benessere della persona da utilizzare per sé o da applicare al proprio lavoro (psicologi, operatori socio sanitari, animatori di comunità, religiosi, sacerdoti, insegnanti, ecc).

Il percorso e’ condotto da

Dott.ssa Roberta de Bury: Psicologa neo-rogersiana e trainer certificata di Focusing dal T.F.I. di New York.

Dott.ssa Chiara Catapano: Psicoterapeuta Neo-rogersiana

Gli incontri si svolgeranno presso il

Centro “A Ruota Libera”
via
Caldieri 140- Napoli

Info:

3395209468

3397322221

obiettivopersona@gmail.com

Annunci

Read Full Post »

FOCUSING E SPIRITUALITA’ : la preghiera anche per chi non crede… 

Impariamo ad essere depliant per sito

Obiettivi:

  • Imparare a far silenzio per iniziare a “vedere” se stessi e la vita da una prospettiva nuova;

  • imparare a vedere per imparare ad ascoltare e a distinguere la Voce amica dal caos delle “voci di dentro”;

  • imparare ad ascoltare per imparare a comunicare con se stessi e con gli altri.

Il percorso, parte dal presupposto che noi, oltre ad essere in relazione gli uni con gli altri, siamo una relazione.

Attraverso il silenzio, la contemplazione e l’ascolto dei movimenti del cuore prodotti dalla Parola, possiamo imparare a realizzare in noi la forma armonica tra le parti che compongono il nostro mondo interiore, per poi arrivare a pacificare le relazioni con gli altri che vivono intorno a noi

Il corso è rivolto a:

  • persone in ricerca della Verità e che intuiscono che la vita è oltre l’affanno quotidiano;

  • persone che sentono un richiamo verso il trascendente e che non sanno come rispondere;

  • persone che si sentono lontane dalla religione e da tutti i cammini di ricerca spirituale, ma che desiderano imparare a contattare quel Dio che sentono oltre la Chiesa e il credo tradizionale;

  • persone stufe d’essere credenti per abitudine o per paura e che vorrebbero trovare strumenti per rispondere al loro bisogno di crescere nell’autenticità dell’essere;

  • persone deluse, isolate, stufe d’essere sottomesse a chi dice loro cosa pensare ed essere;

  • persone stanche di sentirsi colpevoli e colpevolizzate da false morali che bloccano il libero fluire dell’esistenza verso la Verità.

  • persone che desiderano imparare nuove strategie d’ascolto e comunicazione per il proprio lavoro e per facilitare la comunicazione nella proprio famiglia, nel proprio ambiente di lavoro, nella propria comunità.

PROGRAMMA E CALENDARIO

1° Incontro:

23 Gennaio: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

 Il caos interiore

  • pensiero persecutorio;

  • Il conflitto dei pensieri,

  • la guerra dei pensieri,

  • il pensiero negativo,

  • il nemico esterno e il critico che è in me

2° Incontro:

13 Febbraio: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

Il processo: l’Io giudice e l’Io imputato

  • il peso del mio giudizio,

  • Il processo: l’io imputato,

  • cosa pensi di te,

  • e se ti chiedessi chi sei,

  • dal pensiero negativo al pensiero positivo

3° Incontro:

12 marzo: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

La riconciliazione con sé.

  • il dialogo interiore: impariamo a parlarci,

  • la voce che mi difende,

  • La pace dentro di me

4° Incontro:

9 aprile: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

La comunicazione efficace

  • dall’accoglienza di me all’accoglienza dell’altro,

  • imparare ad essere la relazione che vorresti.

5° Incontro:

14 maggio: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

Le strategie di pace

  • le strategie per evitare il conflitto con l’altro,

  • le relazioni senza conflitti,

  • la relazione efficace

DUE WEEKEND INTENSIVI FACOLTATIVI

che si svolgeranno presso:
LA CASA D’ESERCIZI “SACRO CUORE” DI GALLORO (Ariccia)

I weekend: 28 aprile – 1 maggio
LE “VOCI DI DENTRO” E LA VOCE CHE INFIAMMA IL CUORE

II weekend: 26-29 maggio
LA RELAZIONE EFFICACE: STRATEGIE PER AFFRONTARE E RISOLVERE IL CONFLITTO (INTERIORE E CON L’ALTRO) ATTRAVERSO LA PAROLA DI VITA.

La partecipazione ai due weekend inseriti nel percorso è facoltativa.
Inoltre, questi due intensivi sono indipendenti l’uno dall’altro, quindi è possibile partecipare anche ad uno solo dei due.
Le notizie per la partecipazione e la prenotazione a questi due intensivi saranno date al momento dell’iscrizione.

STRUTTURA DEGLI INCONTRI:
Ciascun incontro si avvarrà di momenti di didattica e di laboratorio in gruppo.

Al termine sarà rilasciato un attestato per gli usi consentiti.

Il percorso sarà condotto dalla  dott.ssa Roberta de Bury

Psicologa d’indirizzo neo-rogersiano, specializzata presso il “Centro Italiano di Psicologia Clinica”.

Ha frequentato i corsi d’approfondimento biblico e di teologia a Napoli, presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, sezione  “S. Luigi”.

Ha collaborato nella ricerca e realizzazione di percorsi condotti attraverso la tecnica di “Contemplazione di Quiete” con  p. Paolo Gamberini s.j.

Si è formata come guida spirituale presso il Centro Ignaziano di Spiritualità (CIS) e  da diversi anni collabora con i Gesuiti nell’accompagnamento spirituale alle persone e nel dare esercizi.

Ha ideato e guida tuttora il gruppo “A Chiesa aperta: percorsi di vita per i lontani e non…” un progetto che ha come obiettivo l’aprire spazi nella chiesa alle persone che se ne sentono escluse (divorziati, omosessuali ecc).

Ha studiato il Focusing a Roma e presso il Focusing Institute a New York ed è Focusing Trainer certificato  T.F.I. dal Focusing Institute di New York.

Insegna, da diversi anni, la tecnica integrata di Focusing, Esercizi, Ignaziani e Contemplazione di Quiete, attraverso percorsi d’esercizi spirituali e laboratori teorico- esperienziali.

E’ presidente dell’Associazione per la promozione sociale “Ludoterapia: laboratorio di giochi psicologici per adulti “ nella quale opera come conduttrice di gruppi.

SEDE DEGLI INCONTRI:

ASSOCIAZIONE SERENDIPITA’

Via S. Quintino, 8

ROMA 

INFORMAZIONI PER L’ISCRIZIONE E LA PARTECIPAZIONE

Inviare una mail entro il 15 gennaio 2016 a:

robertadebury@gmail.com

oppure consultare il sito:

www.focusing.it

Read Full Post »

Il centro Obiettivo Persona propone cinque incontri di gruppo (a cadenza quindicinale) dedicati al proprio benessere psico-fisico, attraverso il rilassamento, la consapevolezza e l’espressione.

Gli incontri si svolgeranno nei giorni:
2 marzo, 16 marzo, 30 marzo, 13 aprile, 27 aprile
dalle ore 19.00 alle ore 21.00.
presso il centro Obiettivo Persona
via Santa Maria della Libera,13
Vomero (ad. metro 4 Giornate) Napoli

Nella vita di tutti i giorni siamo esposti a condizioni fortemente stressanti che generano uno stato fisico e psichico di tensione.
Poiché molte di queste situazioni sono inevitabili, gli incontri offrono ai partecipanti un tempo e uno spazio da dedicare a se stessi, alla cura dei propri bisogni e all’acquisizione di metodi che consentono di fronteggiare le difficoltà e di limitarne le conseguenze più sgradevoli quali:

stress, ansia, tachicardia, ipertensione, tensioni muscolari, sintomi psicosomatici, nervosismo, insonnia, ecc.

I MEDODI PROPOSTI SONO: 
Rilassamento progressivo
Respirazione diaframmatica
Fantasie guidate
Distensione attraverso la musica e i suoni
Ascolto delle sensazioni psico-fisiche
Strategie per fronteggiare lo stress

INFORMAZIONI PER L’ISCRIZIONE E LA PARTECIPAZIONE:

Se desiderate partecipare al corso potete inviare una mail d’iscrizione, con i vostri dati, a:

obiettivopersona@gmail.com

oppure potete effettuare l’iscrizione telefonando ai numeri:

3397322221 – 3396343429

A cura di:

Francesca Cannata psicologa
Chiara Catapano psicoterapeuta
Nunzia Vitiello arte-terapeuta

Read Full Post »

Il Training Autogeno  è stato ideato dal medico tedesco J. H. Schultz.

La ripetizione progressiva e sistematica di opportuni  esercizi determina una  deconessione dell’organismo dagli stimoli ambientali in favore di una attenzione rivolta verso i processi psichici e somatici. In questo stato che non può essere considerato di semi-incoscienza, ma piuttosto un restringimento del campo percettivo, la ripetizione d’immagini o pensieri, espressi in formule verbali interne,  è in grado d’indurre modififcazioni somatiche reali ed apprezzabili. L’obiettivo finale è un piacevole stato di distensione muscolare e psichica che consente il recupero delle energie e la riduzione delle tensioni.

Il meccanismo su ci si basa il T. A. è quello della ideoplasia, cioè la tendenza delle rappresentazioni  mentali a trasformarsi in percezioni.
Schultz aveva compreso che se lo psichico può influire negativamente sul somatico (si pensi  tutta la vastissima gamma dei disturbi psicosomatici), allo stesso modo  può influenzarlo positivamente  e successivamente,  il fisico può avere effetti  positivi sullo psichico.
Il T. A. può essere definito una sorta di yoga occidentale: infatti la serie di esercizi inferiori , ma soprattutto quelli  superiori  sono dei veri e propri esercizi di meditazione.

LA CONCENTRAZIONE PASSIVA
Per concentrazione si intende l’attività di rivolgere l’attenzione verso una direzione. 
L’atteggiamento  da assumere nello svolgimento del T.A. deve essere quello di “lasciare accadere”. Qualsiasi volontà,  determinazione, sforzo attivo, impegno, sono incompatibili con le finalità degli esercizi. Nel T. A. bisogna imparare a pazientare, attendere, lasciare che le cose seguano il loro corso. Un impegno volitivo, una tensione verso la realizzazione degli esercizi impedirebbe, entrando in contraddizione con esso, il rilassamento.
Questo atteggiamento prende il nome di concentrazione passiva: la persona, concentrata sulle formule, assume il ruolo di  osservatore passivo di ciò che accade.
Luthe, uno studioso del T. A. ha messo in luce 6 stadi che identificano 6 diverse fasi che si susseguono nel corso degli esercizi e che riguardano le diverse reazioni psico-fisiologiche:
1° stadio della reazione riflessa: il soggetto, per il semplice fatto di assumere l’atteggiamento mentale del T. A.  ed una determinata posizione del corpo, realizza in modo riflesso, alcuni mutamenti psico-fisici:  ipotonia, senso di pesantezza, vasodilatazione, ecc;
2° stadio della  concentrazione passiva: si raggiunge dopo un certo periodo di tempo ed è caratterizzato dal fatto che la persona diventa capace di  mantenere con continuità la concentrazione sulle 6 formule standard;
3° stadio della neutralità mentale: la mente è vuota e tranquilla. E’ uno dei possibili risultati che la persona può raggiungere dopo essere passata dalla fase della concentrazione passiva;
4° stadio della disgregazione funzionale: si verifica quando la persona, pur essendo passata attraverso la fase della concentrazione passiva, passa a delle fasi che da un punto di vista tecnico, sono meno adeguate e più dispersive;
5° stadio della accettazione passiva: il soggetto è in grado di sospendere totalmente la ripetizione mentale delle formule standard, assumendo il ruolo di spettatore passivo;
6° stadio del riordino: si tratta della fase conclusiva del T. A. alla fine del quale il soggetto riprende il controllo della sua situazione psico-fisiologica.

LE INDICAZIONI:
Il metodo può essere usato  sia in una vasta gamma di disturbi psichici a sfondo ansioso che come sedativo generale. L’autosedazione  provoca  uno smorzamento della risonanza emotiva ed una riduzione  della componente somatica delle reazioni affettive. Permette inoltre il recupero delle energie e quindi un miglioramento delle prestazioni fisiche e mentali.
Il T. A. inoltre può essere utile a tutte le persone che hanno difficoltà a rilassarsi, che sono sempre tese come corde di violino e quindi proprio per questo sempre molto stanche. Imparare a determinare volontariamente uno stato di rilassamento  permette di recuperare rapidamente  le energie sprecate.
Il T. A. può avere un effetto analgesico ed influire positivamente sui disturbi funzionali del sonno e su quelli  psicovegetativi (disturbi da cui è stata esclusa una causa organica).             

I disturbi psicovegetativi  coinvolgono:
l’apparato gastrointestinale (sensazioni di nausea, peso allo stomaco, vomito, dolori addominali, ecc);
l’apparato cardio-circolatorio (disturbi del ritmo cardiaco, ipertensione instabile cioè in presenza di forti emozioni, stress, conflitti, disturbi circolatori mani e piedi freddi, rossore al viso);
disturbi della respirazione.

Read Full Post »