Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘iconografia tradizionale indiana’

DAL CONFLITTO LA RELAZIONE, DALLA RELAZIONE LA SCELTA – 30 gennaio 2016 Laboratorio introduttivo al percorso

10408751_639903029446837_505336127173489466_n
Diapositiva4

Diapositiva3
Diapositiva3

Diapositiva5
Diapositiva2

Diapositiva11

Le iscrizioni si chiuderanno il giorno
21 gennaio 2016

Calendario e programma degli incontri

Presentazione standard1corretta

LE TECNICHE

nnn
mm

Ciascun incontro si avvarrà di momenti di didattica, momenti di laboratorio in gruppo e scambi di focusing in coppia alla pari.

Al termine sarà rilasciato un attestato per gli usi consentiti.

Per partecipare agli incontri è necessario un colloquio conoscitivo da concordare con le responsabili.

Il colloquio può aver luogo anche via Skype o telefono.

Il corso è a numero chiuso e si rivolge e tutti coloro che desiderano acquisire nuovi strumenti per la cura del benessere della persona da utilizzare per sé o da applicare al proprio lavoro (psicologi, operatori socio sanitari, animatori di comunità, religiosi, sacerdoti, insegnanti, ecc).

Il percorso e’ condotto da

Dott.ssa Roberta de Bury: Psicologa neo-rogersiana e trainer certificata di Focusing dal T.F.I. di New York.

Dott.ssa Chiara Catapano: Psicoterapeuta Neo-rogersiana

Gli incontri si svolgeranno presso il

Centro “A Ruota Libera”
via
Caldieri 140- Napoli

Info:

3395209468

3397322221

obiettivopersona@gmail.com

Annunci

Read Full Post »

FOCUSING E SPIRITUALITA’ : la preghiera anche per chi non crede… 

Impariamo ad essere depliant per sito

Obiettivi:

  • Imparare a far silenzio per iniziare a “vedere” se stessi e la vita da una prospettiva nuova;

  • imparare a vedere per imparare ad ascoltare e a distinguere la Voce amica dal caos delle “voci di dentro”;

  • imparare ad ascoltare per imparare a comunicare con se stessi e con gli altri.

Il percorso, parte dal presupposto che noi, oltre ad essere in relazione gli uni con gli altri, siamo una relazione.

Attraverso il silenzio, la contemplazione e l’ascolto dei movimenti del cuore prodotti dalla Parola, possiamo imparare a realizzare in noi la forma armonica tra le parti che compongono il nostro mondo interiore, per poi arrivare a pacificare le relazioni con gli altri che vivono intorno a noi

Il corso è rivolto a:

  • persone in ricerca della Verità e che intuiscono che la vita è oltre l’affanno quotidiano;

  • persone che sentono un richiamo verso il trascendente e che non sanno come rispondere;

  • persone che si sentono lontane dalla religione e da tutti i cammini di ricerca spirituale, ma che desiderano imparare a contattare quel Dio che sentono oltre la Chiesa e il credo tradizionale;

  • persone stufe d’essere credenti per abitudine o per paura e che vorrebbero trovare strumenti per rispondere al loro bisogno di crescere nell’autenticità dell’essere;

  • persone deluse, isolate, stufe d’essere sottomesse a chi dice loro cosa pensare ed essere;

  • persone stanche di sentirsi colpevoli e colpevolizzate da false morali che bloccano il libero fluire dell’esistenza verso la Verità.

  • persone che desiderano imparare nuove strategie d’ascolto e comunicazione per il proprio lavoro e per facilitare la comunicazione nella proprio famiglia, nel proprio ambiente di lavoro, nella propria comunità.

PROGRAMMA E CALENDARIO

1° Incontro:

23 Gennaio: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

 Il caos interiore

  • pensiero persecutorio;

  • Il conflitto dei pensieri,

  • la guerra dei pensieri,

  • il pensiero negativo,

  • il nemico esterno e il critico che è in me

2° Incontro:

13 Febbraio: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

Il processo: l’Io giudice e l’Io imputato

  • il peso del mio giudizio,

  • Il processo: l’io imputato,

  • cosa pensi di te,

  • e se ti chiedessi chi sei,

  • dal pensiero negativo al pensiero positivo

3° Incontro:

12 marzo: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

La riconciliazione con sé.

  • il dialogo interiore: impariamo a parlarci,

  • la voce che mi difende,

  • La pace dentro di me

4° Incontro:

9 aprile: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

La comunicazione efficace

  • dall’accoglienza di me all’accoglienza dell’altro,

  • imparare ad essere la relazione che vorresti.

5° Incontro:

14 maggio: ore 10.30-13.30; 14.30-17.30

Le strategie di pace

  • le strategie per evitare il conflitto con l’altro,

  • le relazioni senza conflitti,

  • la relazione efficace

DUE WEEKEND INTENSIVI FACOLTATIVI

che si svolgeranno presso:
LA CASA D’ESERCIZI “SACRO CUORE” DI GALLORO (Ariccia)

I weekend: 28 aprile – 1 maggio
LE “VOCI DI DENTRO” E LA VOCE CHE INFIAMMA IL CUORE

II weekend: 26-29 maggio
LA RELAZIONE EFFICACE: STRATEGIE PER AFFRONTARE E RISOLVERE IL CONFLITTO (INTERIORE E CON L’ALTRO) ATTRAVERSO LA PAROLA DI VITA.

La partecipazione ai due weekend inseriti nel percorso è facoltativa.
Inoltre, questi due intensivi sono indipendenti l’uno dall’altro, quindi è possibile partecipare anche ad uno solo dei due.
Le notizie per la partecipazione e la prenotazione a questi due intensivi saranno date al momento dell’iscrizione.

STRUTTURA DEGLI INCONTRI:
Ciascun incontro si avvarrà di momenti di didattica e di laboratorio in gruppo.

Al termine sarà rilasciato un attestato per gli usi consentiti.

Il percorso sarà condotto dalla  dott.ssa Roberta de Bury

Psicologa d’indirizzo neo-rogersiano, specializzata presso il “Centro Italiano di Psicologia Clinica”.

Ha frequentato i corsi d’approfondimento biblico e di teologia a Napoli, presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, sezione  “S. Luigi”.

Ha collaborato nella ricerca e realizzazione di percorsi condotti attraverso la tecnica di “Contemplazione di Quiete” con  p. Paolo Gamberini s.j.

Si è formata come guida spirituale presso il Centro Ignaziano di Spiritualità (CIS) e  da diversi anni collabora con i Gesuiti nell’accompagnamento spirituale alle persone e nel dare esercizi.

Ha ideato e guida tuttora il gruppo “A Chiesa aperta: percorsi di vita per i lontani e non…” un progetto che ha come obiettivo l’aprire spazi nella chiesa alle persone che se ne sentono escluse (divorziati, omosessuali ecc).

Ha studiato il Focusing a Roma e presso il Focusing Institute a New York ed è Focusing Trainer certificato  T.F.I. dal Focusing Institute di New York.

Insegna, da diversi anni, la tecnica integrata di Focusing, Esercizi, Ignaziani e Contemplazione di Quiete, attraverso percorsi d’esercizi spirituali e laboratori teorico- esperienziali.

E’ presidente dell’Associazione per la promozione sociale “Ludoterapia: laboratorio di giochi psicologici per adulti “ nella quale opera come conduttrice di gruppi.

SEDE DEGLI INCONTRI:

ASSOCIAZIONE SERENDIPITA’

Via S. Quintino, 8

ROMA 

INFORMAZIONI PER L’ISCRIZIONE E LA PARTECIPAZIONE

Inviare una mail entro il 15 gennaio 2016 a:

robertadebury@gmail.com

oppure consultare il sito:

www.focusing.it

Read Full Post »

 

 

            il Cerchio Infinito
             Associazione Culturale

               presenta

                 ARIPAN SEGNI SULLA TERRA RITI NELLO SPAZIO

 

 Calendario eventi:

23  settembre:    ore 10      “L’arte Mithila incontra i bambini”
                                                    
91° Circolo didattico

                                 ore 17     “La forza del segno”
                                                     
Sala consiliare della Provincia 
                                                    S. Maria la Nova ;
                                                    
Intervento dell’artista Sashibala con
                                                    realizzazione di un aripan
                                                   
Incontro col maestro Kashyap

 

24  settembre        ore 10      “Mithila art :un segno di cambiamento”
                                                       
Istituto Froebeliano                             

                                
                                ore 16      ” Rito, mito e narrazione”
                                                    
 Sala Gemito
                                                    p.zza Museo                
                                                  
 Intervento dell’artista Sashibala con
                                                   
realizzazione di un aripan
                                                   
Il maestro Kashyap racconta…
                                                  
  Mostra espositiva

 

25  settembre       ore 12     “Il sapere delle donne tra la terra e il cielo”
                                                
Istituto Psicopedagocico G. Mazzini; 

                               ore 19     “Per un’arte senza casta” 
                                                 
Ass. Canto Libre 
                                                  via Giovanni Maggiore Pignatelli 35
                                                 
Mostra mercato
                                                 
Esposizione fotografica di Alain Volut
                                                
Il maestro Kashyap e l’artista Sashibala 
                                                 
saluteranno gli amici  
                                             

                                             

L’ssociazione Culturale “il Cerchio Infinito” promuove  l’intervento di Krishna Kumar Kashyap, e Sashibala, Direttore e Artista della University of Arts & Crafts del Bihar

L’obiettivo degli eventi organizzati nei giorni 23, 24, 25 settembre a Napoli è far conoscere e diffondere la straordinaria esperienza della Free University of Arts & Crafts del Bihar , particolarmente ricca di motivi di interesse antropologico, sociale, artistico.   

La scuola si trova a Baretha nel Bihar, uno degli stati più poveri nell’India, ed è dedita alla diffusione, indipendente dalla casta e dalla condizione economica, dei “saperi” tradizionalmente utilizzati dalle donne delle caste più elevate.

 I motivi dell’Arte Mithila, sia a soggetto narrativo, mitologico, religioso, sia gli Aripan, sono all’origine del metodo di alfabetizzazione che il maestro Kashiap ha realizzato e utilizza a Barheta: destrutturando le forme e gli stilemi grafici dei decori per le caste alte, e del tatuaggio per le caste inferiori, vengono individuati i segmenti necessari per la composizione dei caratteri hindi, sperimentati nella scrittura, decifrati nella lettura. L’apprendimento nasce così dal riconoscimento, dalla consapevolezza, dalla sperimentazione di competenze e saperi naturali o naturalmente acquisiti.
 Le iniziative del governo di Indhira Gandhi  che negli anni settanta promossero la trasformazione commerciale della tradizione Mithila, favorirono l’istituzionalizzazione nel 1983 della University of Arts & Crafts, sostenendo, anche con il finanziamento, il lavoro di alfabetizzazione e di sviluppo socio economico femminile.

Così la scuola si caratterizza come un luogo speciale, prima di tutto di incontro: l’incontro “possibile” delle donne, costrette dalle caste alla separatezza, un luogo sociale, aggregante che diventa, grazie al lavoro meticoloso e  le consapevolezze conquistate, un luogo “aperto”, oggi addirittura di  consapevole “produzione”artistica, che accede  al mercato, verso modi differenti di sviluppo e di riconoscimento.
 
Il fascino dell’esperienza è che queste forme, in particolare l’Aripan, impronte  dell’incontro arcaico con il sacro, continuano, tracciate nella contemporaneità dai gesti delle artiste come Sashibala, a trasmettere la pregnanza di un rito di appartenenza, di armonizzazione cosmica.

Sono questi momenti che l’Associazione,  coerentemente con gli  interessi statutari legati alla fenomenologia del segno espressivo e comunicativo, vorrebbe favorire negli incontri napoletani, oltre ovviamente ai dibattiti, alla mostra dei lavori, alla proiezione di materiali fotografici e di documentazione e al racconto di esperienze.

 

Krishna Kumar Kashyap
Direttore della University of Arts & Crafts del Bihar.

Artista, insegnante, studioso di arte ed iconografia tradizionale indiana, impegnato da anni a promuovere lo sviluppo socio-culturale e l’emancipazione socio-economica in particolare delle donne nella regione del Bihar (India del Nord) attraverso progetti di alfabetizzazione, educazione all’arte, programmi culturali e tecnico-produttivi, nonche’ operatore e coordinatore di programmi di assistenza e sviluppo realizzati negli ultimi vent’anni in numerose zone disagiate dell’India.

Docente di Sanscrito e Pittura Tradizionale.

Ha dedicato numerosi anni allo studio della tradizione (femminile) degli Aripan, complessi diagrammi realizzati sul terreno che ricostruiscono l’armonia dell’universo utilizzando temi tratti dalla filosofia e dalla mitologia hinduista, ricercandone e riproducendone i motivi decorativi, i significati simbolici, le tecniche.

Ha sperimentato ed introdotto, giovanissimo, un nuovo metodo di insegnamento delle basi della lingua e della scrittura hindi per gli adulti non alfabetizzati (le donne in particolare) attraverso l’utilizzo della pittura tradizionale Mithila.

Dal 1999 collabora ai programmi di ricerca del Dipartimento di Studi Asiatici DSA/CE.L.S.O. di Genova, ed in qualità di docente e consulente scientifico alla realizzazione di corsi e seminari teorico-tecnici dedicati alle arti tradizionali ed alla cultura indiane.

Nell’ambito della Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea ASIART 1999 e’ stata dedicata una sezione espositiva speciale (“MITHILA ART”) alle opere prodotte dalla University of Arts & Crafts del Bihar, accompagnata da conferenze, seminari e stage tenuti dallo stesso Krishna Kumar Kashyap.

Tra le sue pubblicazioni: “Mithila Chitra-Lipi”, 1972 – “Mithila Chitra – Shailee”, 1974 – “Miths from Mithila Art”, 1985 – “Learning Mithila Painting”, 2000 – “Mithila Kor”, 2001 – “Mithila Aripan”, 2002.

 

Aripan

La parola Aripan deriva dal sanscrito arpan che significa “dedizione”, “offerta spirituale”. Gli Aripan della tradizione Mithila sono complessi diagrammi realizzati sul terreno che ricostruiscono l’armonia dell’universo utilizzando temi tratti dalla filosofia e dalla mitologia hinduista, in un insieme di forme geometriche ed elementi naturali.

Simili nella struttura ai Mandala o ai Kolam realizzati in altre zone dell’India, gli aripan sono una delle espressioni piu’ significative dell’arte Mithila, elaborati per ottenere l’unione con l’assoluto attraverso la contemplazione e la totale dedizione del proprio corpo e del proprio spirito. Tradizionalmente vengono realizzati prevalentemente dalle donne in occasioni rituali, con pasta di riso bianco macerato, tracciando i segni con le dita direttamente sul terreno.

Read Full Post »